Piero Di Siena

Nel PCI del Mezzogiorno
Frammenti di storia sul filo della memoria

Calice Editori


«Questo è un libro di memorie. Si tratta della raccolta di alcuni scritti che ricoprono l’arco di quasi venti anni […] Lo faccio scrivendo non di me, ma dei dirigenti e dei compagni di lotta che ho conosciuto e dei rapporti politici e umani che si sono succeduti nel tempo, di alcune delle esperienze più significative, tra tutte il ’68 e il terremoto del 1980 […] maturate, principalmente, in Puglia e in Basilicata.»

Presentazioni >

Recensioni >


 


Fabbrica e impegno politico
Quaderno della sezione "Lenin" del PCI (1973-1990)
Esperienze di operai e tecnici dell'Italsider-Ilva di Taranto
Edizioni Punto Rosso


Postfazione di Piero Di Siena


 


Paolo Ciofi
Viaggio nell'Italia del lavoro
Calice Editori

Prefazione di Piero Di Siena


 


Francesco Laudadio
Scrivano Ingannamorte
Edizioni Sellerio

Una scoperta: «un libro indiscutibilmente necessario», secondo Camilleri. È il romanzo, scritto di getto nel 1977 e trovato tra le sue carte solo dopo la morte, di Francesco Laudadio, che fu, prima, giovanissimo responsabile del «lavoro nelle campagne» del PCI barese e, dopo, sceneggiatore e regista cinematografico.

Nota di Piero Di Siena
Prefazione di Andrea Camilleri

In libreria dal 29 novembre 2007

Questo libro «è, sì, un romanzo – scrive Andrea Camilleri nella Prefazione – ma, insieme, è un saggio storico, un poema in prosa, un racconto epico». Da leggere «con piena, totale disponibilità a seguirlo nei suoi percorsi, nel suo libero trascorrere da una storia all’altra, nei suoi continui sbalzi di tono, totalmente abbandonandosi al fluire ora disteso ora tumultuoso di un narrare che pare voler mimare il corso imprevedibile e capriccioso della Storia». Il narratore, segretario di una Camera del Lavoro di un paese pugliese che racconta a un giornalista dei suoi avi e di se stesso, porta un antico soprannome: Scrivano Ingannamorte. E rappresenta una specie di eterno popolano meridionale, lo spirito umanamente perenne della movimentata, dolorosa, a tratti ferina e grottesca, vicenda della lotta di classe nel Sud. Come un eternauta del ribellismo disperato dei cafoni, va avanti e indietro nel tempo, incarnandosi di volta in volta nel seguace del cardinale Ruffo antifrancese e antigiacobino, o nel brigante in lotta contro l’occupante Sabaudo amico dei signori, o nel capopopolo delle leghe socialiste contro la prepotenza proprietaria, o nel sindacalista agrario alla Di Vittorio negli anni ferventi del secondo dopoguerra. Così, libero di fluttuare nel tempo, mostra la speciale dimensione picaresca, materialistico-visionaria di una parte importante della storia sociale e civile; e forse anche, a conoscere la biografia dell’autore, celebra un malinconico, riconoscente addio a un pienissimo universo umano che sta per scomparire. Scrivano Ingannamorte è una scoperta: «un libro indiscutibilmente necessario», secondo Camilleri. È il romanzo, scritto di getto nel 1977 e trovato tra le sue carte solo dopo la morte, di Francesco Laudadio, che fu, prima, giovanissimo responsabile del «lavoro nelle campagne» del PCI barese e, dopo, sceneggiatore e regista cinematografico.

Francesco Laudadio (1950-2005) fu un dirigente del PCI pugliese, nel settore bracciantile e contadino, dopo la stagione del Movimento studentesco di cui fu leader a Bari. Nel 1975, trasferitosi a Roma, iniziò la strada nel cinema, lavorando come aiuto con Monicelli, Scola, Sordi, e Sergio Leone. Da regista per il cinema diresse: Grog, Fatto su misura, Topo Galileo, La riffa, Persone per bene, partecipando anche a due film collettivi: L’addio a Berlinguer e Esercizi di stile; per la televisione: L’ultimo concerto e le serie Il mastino e Inviati speciali.


 


Sinistra nuova
Nuovo socialismo

Il Manifesto di Orvieto testo e interventi
Fulvia Bandoli, Giuseppe Chiarante, Paolo Ciofi, Piero Di Siena,
Gianni Ferrara, Franco Giordano, Fabio Mussi, Carla Ravaioli,
Giovanni Russo Spena, Cesare Salvi, Aldo Tortorella

Edizioni Dedalo

La ricostruzione del campo politico della sinistra non avrà avvenire senza una discussione sui fondamenti culturali, teorici, etici della sua azione, che contribuisca a definirne insieme l’identità e il programma fondamentale. A partire da questa convinzione l’Associazione per il rinnovamento della sinistra e la rivista Critica marxista, insieme a Uniti a sinistra, all’Associazione Rossoverde e alla sinistra Rossoverde, nonché a altre numerose associazioni a carattere nazionale e regionale, hanno avviato negli ultimi mesi una serie di seminari, discussioni e dibattiti a cui hanno preso parte politici e intellettuali dell’area che oggi si pone a sinistra del Partito democratico. Si intende preparare così il terreno a una riunificazione delle forze che vogliono collocarsi in continuità con gli ideali e le esperienze migliori che hanno contraddistinto la storia del socialismo. Questo volume presenta ai lettori il «manifesto» frutto di questo lavoro collettivo, intitolato Una sinistra nuova per un nuovo socialismo, la discussione che ne ha reso possibile l’elaborazione e quella che ne è seguita. L’uno e l’altra vogliono essere il punto di partenza dell’elaborazione teorica e culturale di una sinistra all’altezza delle sfide del XXI secolo.

Gli autori degli scritti compresi in questo volume – Fulvia Bandoli, Giuseppe Chiarante, Paolo Ciofi, Piero Di Siena, Gianni Ferrara, Franco Giordano, Fabio Mussi, Carla Ravaioli, Giovanni Russo Spena, Cesare Salvi, Aldo Tortorella –, politici impegnati in vari partiti e associazioni, intellettuali noti per impegno e competenza, sono tra gli esponenti delle varie anime culturali e politiche di una sinistra che vuole riprogettare se stessa a partire dai problemi del mondo contemporaneo.


 


Piero Di Siena

Controcorrente
Dalla svolta dell'89 al partito democratico

La fine del comunismo del novecento, che ha coinciso in Italia con il declino dei grandi partiti di massa protagonisti del sistema politico su cui si è retta fino agli anni novanta la Repubblica, ha imposto alla sinistra italiana e europea di ripensare dalle fondamenta paradigmi, sistema di valori e prospettiva storica entro i quali collocare la sua stessa funzione.

I materiali qui raccolti, nati nel vivo della lotta politica nell’arco di un quindicennio, costituiscono un contributo a questa discussione, una testimonianza della difficile ricerca in corso a sinistra. Si tratta di delineare un nuovo orizzonte nel quale possa tornare a affermarsi un’idea dei rapporti tra gli uomini fondati sulla dignità del lavoro. Per questa via è possibile ridefinire la missione storica del socialismo europeo e formulare una moderna critica del capitalismo nella quale democrazia e libertà diventino le condizioni di base di ogni progetto di trasformazione sociale.

> librerie in cui è possibilie acquistare "Controcorrente"

 
Recensioni a "Controcorrente"

Cittadinanza e partecipazione

Giuseppe Cammarota
su "Critica liberale", maggio 2006

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Sinistra controcorrente
Alberto Leiss
su "Critica Marxista", 2007, n.1

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

La sinistra italiana e i suoi dilemmi.
Fabio Vander
su "La Rinascita della sinistra", 27 gennaio 2006

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

 

"Controcorrente" è in vendita presso le seguenti librerie:

Roma

  • Libreria Lithos
    Via Vigevano 15, tel. 06 44237720
  • Punto Einaudi
    Via Giulia 81, tel. 06 6875043
  • Libreria Fanucci
    Piazza Madama 8, tel. 06 6861141
  • Libreria Rinascita
    Via delle Botteghe Oscure 1, 2 , 3, tel. 06 6797460, 06 6797637
  • Libreria Paesi Nuovi
    Piazza Montecitorio 60, tel. 06 6781103

Bologna

  • Librincontro
    Via S. Vitale 4, tel. 051 271342
  • Libreria Irnerio
    Via Irnerio 27, tel. 051 251050
  • Libreria Trame Societa' Cooperativa
    Via Goito 3/C, tel. 051 233333

Matera

  • Libreria Dell'Arco
    via Ridola 37, tel. 0835 311111

Napoli

  • Libreria Guida
    via Port’Alba 20-23, tel. 081 446377
  • Libreria Guida
    piazza S. Domenico Maggiore 14-15, tel. 081 5516393
  • Libreria Guida
    via Merliani 118-120, tel. 081 5560170
  • Libreria Mondadori per voi
    via B. Croce 28, tel. 081 4203308

Potenza

  • Libreria Mondadori Gulliver
    via Pretoria 212
  • Libreria Vittiglio Luigi
    via Pretoria 235
  • Libreria Ermes
    via Angilla Vecchia 141, tel. 0971 445515
  • Libreria Lo Giudice
    via Vescovado 39, tel. 0971 23148

Imperia

  • Libreria La Talpa
    via Amendola 20, tel. 0183 710694

Oppure acquistabile on line presso l'Editore:

CalicEditori
Rionero in Vulture - Potenza - 85028
Via Taranto, 20
Tel. e Fax 0972.721126
www.caliceditori.com


   

 
 
   




vuoi essere inserito nell'indirizzario?

Invia un messaggio
vuoto a:
mail@pierodisiena.net
riceverai le comunicazioni più importanti

vuoi cancellarti dall'indirizzario?
Invia un messaggio
vuoto a:
canc@pierodisiena.net
provvederemo a cancellarti al più presto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


  • home
  • biografia
  • link
  • in libreria
  • contattami

  archivio
  • comunicati stampa
  • sull'Italia
  • sul mondo
  • sulla Basilicata
  • sulla Fiat
  • i libri
  • video
  • Movimento Politico
    per la Sinistra

  • Associazione
    per il Rinnovamento
    della Sinistra


  in Senato
  • attività parlamentare
  • XIV Legislatura
    Collegio di Melfi

  • XV Legislatura
    Circoscrizione di
    Basilicata

  • agenda

  


  arsinistra.it

  decanteronline.it   


Copyright © Piero Di Siena.net 2013 | best view 800x600 | webmaster | Aggiungi il sito ai tuoi Preferiti | contatt@mi | credits


 

Melfi