Sull'istituzione della provincia di Melfi

DI SIENA (DS-U) Signor Presidente, vorrei innanzitutto esprimere rammarico. Non sono contrario all’istituzione di questa Provincia, come non lo ero a quella di Monza; il mio rammarico riguarda le modalità con cui siamo costretti a questa discussione, che ci portano ad affrontare esclusivamente l’istituzione di alcune nuove Province.

Ciò riporta la discussione sulle nuove Province a tempi molto antichi, quando a prevalere erano le spinte di carattere campanilistico e gli interessi particolari di collegio, estrapolando la decisione sull’istituzione di questi nuovi enti da un disegno legittimato soprattutto dalle aspettative e dagli interessi delle comunità locali.

Quindi, trovo del tutto sconcertante - e riprendo un argomento più volte usato nel corso di questa discussione - che l'istituzione di queste Province non sia stata collegata a quella di altre che hanno maturato pari, se non superiori, requisiti in base alla legge attuale, e quindi hanno il parere dei Comuni interessati, e soprattutto il parere favorevole delle Regioni. Questi due elementi, infatti, sottrarrebbero la discussione attuale da un contesto (quello che invece sta assumendo) di strumentali accordi politici in vista anche delle scadenze elettorali, come è avvenuto per Monza, e di conflitti locali, per restituirla invece ai legittimi orientamenti delle Regioni e delle popolazioni interessate.

Per questa ragione avevo sostenuto, già in Commissione, la necessità di collegare all'istituzione di queste Province l'istituzione di altre con gli stessi requisiti, a cominciare dal mio disegno di legge sull'istituzione della Provincia di Melfi. Non voglio entrare nel merito delle ragioni di questa proposta. Vorrei però ricordare al senatore Tatò, che si è a lungo soffermato sul valore storico delle tradizioni di Barletta e della nuova istituenda Provincia, che la capitale di quella realtà storica, cresciuta nel Medioevo nell'Italia meridionale, era, appunto, Melfi.

Trovo quindi singolare che certi argomenti possano valere per l'istituzione della Provincia di Barletta e non per una realtà che anche le ultime vicende della FIAT hanno dimostrato essere centrale non solo per la Basilicata, ma per l'intero Mezzogiorno. (Applausi dal Gruppo DS-U).

(...)

DI SIENA (DS-U) Domando di parlare per dichiarazione di voto in dissenso dal mio Gruppo.
PRESIDENTE Ne prendo atto e le do la parola.
DI SIENA (DS-U) Signor Presidente, dichiaro che non parteciperò al voto, non tanto perché non ritengo legittima l'aspirazione alla creazione della provincia di Barletta-Trani-Andria, quanto piuttosto perché sarebbe stato più giusto evitare un procedimento che ha visto prima isolare la decisione sull'istituzione della provincia di Monza per poi arrivare all'approvazione di queste altre due Province, separandole da altre i cui territori hanno gli stessi requisiti e che, al pari di questa, hanno il consenso delle popolazioni e delle Regioni interessate. Per queste ragioni, non parteciperò al voto.

(...)

12.05.2004


PRESIDENTE
È iscritto a parlare il senatore Di Siena il quale, nel corso del suo intervento, illustrerà anche l'ordine del giorno G1. Ha facoltà di parlare il senatore Di Siena.
DI SIENA (DS-U) Signor Presidente, non utilizzerò questo mio intervento per ripetere argomenti che sono stati utilizzati dal senatore Basso o dal senatore Marini, a sostegno del fatto che sarebbe stato più giusto discutere insieme all'istituzione di queste Province anche l’istituzione di quelle che avevano maturato tutti i requisiti previsti dalla legge, ma per illustrare l'ordine del giorno G1, al quale ha fatto riferimento il senatore Basso, di cui sono cofirmatario, che chiede al Governo, in occasione della discussione sull'istituzione della Provincia di Fermo, almeno l'impegno a com piere quegli atti che possono agevolare il prosieguo dell'iter istituzionale delle altre Province che hanno i requisiti, con particolare riferimento alle Province di Venezia Orientale e di Melfi di cui chiediamo l'istituzione attraverso specifici disegni di legge.

Voglio sottolineare che questa esigenza che esprimiamo parte anche da una situazione di fatto per qualche aspetto diversa da quella di cui si sta discutendo. L'istituzione delle Province di Venezia Orientale e Melfi, come probabilmente anche di altre che sono state escluse in maniera a mio avviso non legittima da questa discussione, oltre ad un parere regionale positivo, per quanto mi risulta trova il convincimento unanime e profondo anche delle popolazioni dell'intera Regione. Nel Veneto e nella Basilicata non vi sono obiezioni diffuse e significative all'istituzione di queste nuove Province. In sostanza, è la comunità regionale che richiede di organizzarsi in queste forme e attraverso questa articolazione istituzionale.

Per tali ragioni, per queste Province e per altre che appunto hanno tutti i requisiti previsti dalla legge, io credo che il Governo debba compiere quegli atti necessari perché il Senato possa svolgere in modo rapido quella discussione che qui si è fatta e si sta facendo per le Province di Monza, Barletta e Fermo, in maniera che possa essere posto riparo ad un atto che, come è stato ricordato dal senatore Marini, costituisce un elemento in qualche modo di arbitrarietà rispetto ai disegni di legge che sono stati esclusi dall’esame in questa fase. (Applausi dal Gruppo DS-U).

(...)

Istituzione della provincia di Fermo (2563)
ORDINI DEL GIORNO
G1 (TESTO 2)
DI SIENA, BASSO
Non posto in votazione (*)
Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge istitutivo della provincia di Fermo, considerato che altri disegni di legge istitutivi di nuove province in regola con i requisiti previsti dalla legge non sono stati considerati,
impegna il Governo a far pervenire la relazione tecnica più volte richiesta al fine di permettere l'esame dei suddetti provvedimenti.

________________
(*) Accolto dal Governo con la soppressione in fine delle parole: «, con particolare riguardo all'istituzione delle province di Venezia Orientale e Melfi»

19.05.2004
   
 
         
Copyright © Piero Di Siena.net 2005 | best view 800x600 | webmaster | Aggiungi il sito ai tuoi Preferiti | contatt@mi | credits
Melfi l'Unità il manifesto liberazione emergency.it critica marxista