Welfare, a chi giova soffiare sul fuoco?

aprileonline.info, 12 settembre 2007

Sono, in verità, fuori ogni misura le reazioni alla decisione assunta a maggioranza dal Comitato Centrale della Fiom di non approvare l'intesa raggiunta dalle Confederazioni e il governo il 23 luglio scorso. Si è trattato di una posizione largamente annunciata, giustificata dal carattere oggettivamente controverso dell'accordo, che tuttavia non mette in discussione le modalità della consultazione di lavoratori e pensionati promossa dalle Confederazioni e dichiara di accettarne l'esito qualunque esso sia.

E allora perché i titoli cubitali dei giornali di oggi, che parlano di un fatto senza precedenti, di uno strappo mai avvenuto prima, addirittura di scissione della CGIL?

A Gianni Rinaldini è toccato di dire, per cercare di riportare le cose alle loro giusta dimensione, che da parte della FIOM non si persegue né la crisi del governo Prodi, né la crisi della CGIL. Rinaldini pare si spinga anche a dire -cosa francamente eccessivamente acquiescente- che non ci sarà nessuna organizzazione per sollecitare il voto contrario all'accordo.

E allora perché tutta questa drammatizzazione? Sarebbe saggio abbassare i toni della polemica: nel sindacato dove vi sono troppi segni di insofferenza verso la dialettica interna, nella sinistra politica che deve per suo conto trovare una sintesi unitaria.

Il punto è che è in atto una manovra, evidentemente da chi ha deciso di soffiare sul fuoco delle divisioni a sinistra drammatizzandone ogni aspetto e particolare, tesa a far assumere agli avvenimenti il carattere di uno strappo irreparabile. Bisogna rompere questo gioco, tanto più che l'obiettivo finale non è la sinistra ma la stessa coalizione di centrosinistra. In questo senso è dovere delle forze politiche della coalizione ritrovare una prospettiva unitaria capace di invertire la rotta. In fondo basterebbe questo perché la stessa manifestazione del 20 ottobre diventi un contributo a ridare slancio all'azione della sinistra e alla sua funzione di governo.

aprileonline.info, 12 settembre 2007

   
 
         
Copyright © Piero Di Siena.net 2005 | best view 800x600 | webmaster | Aggiungi il sito ai tuoi Preferiti | contatt@mi | credits
Melfi l'Unità il manifesto liberazione emergency.it critica marxista