Crisi pomodoro, subito interventi a sostegno degli agricoltori

"Il Governo adotti provvedimenti, o la protesta si allargherà".

"Sarebbe ora che il Governo nel suo complesso, a cominciare dal Presidente del Consiglio, prendesse provvedimenti che non possono attendere oltre". Piero Di Siena, vicepresidente dei senatori Ds eletto in Basilicata, chiede interventi urgenti a sostegno degli agricoltori. "Nelle campagne pugliesi - dichiara Di Siena - la situazione di tensione sta raggiungendo i limiti di guardia. La protesta dal settore del pomodoro si è estesa ai viticultori e a lavoratori esclusi dagli elenchi anagrafici. C'è già stata una vittima e si sono verificati fatti inquietanti come la devastazione della Camera del Lavoro di Cerignola. Ciò che è più grave è che, se il Governo continuerà a rimanere sostanzialmente inerte, la protesta e i disordini possono estendersi a macchia d'olio, intanto alla vicina Basilicata che per quanto riguarda il pomodoro soffre degli stessi problemi dei produttori pugliesi, e ad altre realtà del Mezzogiorno".

"Lo stesso ministro dell'Agricoltura, investito della gravità della situazione sin dall'inizio di agosto, ha sottovalutato la situazione. Solo misure straordinarie di sostegno al reddito e per facilitare il conferimento dei prodotti - sottolinea il parlamentare Ds - possono affrontare uno stato delle cose di estrema emergenza".

29.08.2005

   
 
         
Copyright © Piero Di Siena.net 2005 | best view 800x600 | webmaster | Aggiungi il sito ai tuoi Preferiti | contatt@mi | credits
Melfi l'Unità il manifesto liberazione emergency.it critica marxista