Parmalat, commissione d'inchiesta interparlamentare

"La gravità del caso Parmalat è tale che richiede la costituzione di una commissione di inchiesta interparlamentare che consenta a ambedue i rami del Parlamento, Camera e Senato, di fare piena luce su uno dei più grandi crack finanziari della storia del paese. La vicenda è di tale portata che non solo investe il destino di migliaia e migliaia di lavoratori e di risparmiatori ma rischia di dare un colpo grave all’intero comparto agro-alimentare del nostro paese.

L’Italia ha già assistito al declino dell’informatica e della chimica agli inizi degli anni Novanta. La crisi della Fiat dello scorso anno ha seriamente esposto il nostro settore dell’auto a pericoli di ridimensionamento. Ora non vorremmo che fosse la volta del settore agro-alimentare. Già il precedente della Cirio avrebbe dovuto costituire un preoccupante campanello d’allarme; ora la vicenda Parmalat squaderna in tutta la sua gravità la torsione di carattere speculativo che ha caratterizzato l’attività di alcune delle principali aziende del settore. Il governo non può lavarsene le mani".

23.12.2003

   
 
         
Copyright © Piero Di Siena.net 2005 | best view 800x600 | webmaster | Aggiungi il sito ai tuoi Preferiti | contatt@mi | credits
Melfi l'Unità il manifesto liberazione emergency.it critica marxista