Ma chi è Serena Griffi?

Decanter, 1, 2011

_____________________________________________________

Giuseppe Di Bello, di cui pubblichiamo un’intervista, è anche uno degli animatori del gruppo di recente formatosi su Facebook che si chiama Ribelli Web. Le adesioni sono arrivate a 5mila. In verità molte iscrizioni sono d’ufficio come la mia. Ma è anche vero che chi non ci vuole stare può in ogni momento cancellarsi. Il Gruppo ospita quotidianamente (dai cinque ai dieci al giorno) gli interventi di Di Bello a sostegno delle sue campagne sull’ambiente, di stakanovisti del Web e di Facebook come Raffaele Langone, quelli di Mario Petrone, ecc.. Ma fino alla fine di giugno a farla da padrona, la vera “reginetta” del Gruppo, era Serena Griffi che letteralmente “vomitava” ogni giorno una sequela di insulti su quella che è chiamata ormai universalmente la “casta”, cioè sulla classe dirigente della Regione. Obiettivi prediletti Adduce e De Filippo, ma ce n’era per tutti.
Se si chiedeva in giro chi fosse questa Serena Griffi (una sorta di Grillo in gonnella, ma si tratta veramente di una gonna?) nessuno sapeva dire chi fosse. Si poteva arguire dai suoi interventi che si trattasse di una persona di Matera. Ma anche da lì solo vaghe informazioni (“ne ho sentito parlare…”).
Ora, all’improvviso alla fine di giugno Serena Griffi scompare dal Web. Cosa è successo? L’arcano ce lo svela, forse, sul “Quotidiano della Basilicata” Angelo Lucano Larotonda che dice di essere stato cancellato dal Gruppo dopo aver chiesto informazioni proprio sull’identità della Griffi . Larotonda sostiene che si tratterebbe anche di Ribelli posticci, perché risparmierebbero i potenti locali dalle loro critiche. A leggere gli interventi della Griffi non era così. Anzi! Comunque di tutti questi fenomeni è il caso di cominciare a discutere. Anche in Basilicata cammina sul Web una sorta di sfiducia totale della politica e delle istituzioni. Fenomeno troppo spesso sottovalutato se un caso, come quello di Di Bello, troppo a lungo è stato anche a sinistra visto come un fenomeno di pura esasperazione individuale.
Resta comunque un mistero. Chi è Serena Griffi? E chi ha paura di Serena Griffi? Ma soprattutto di chi ha paura Serena Griffi?


Decanter, 1, 2011
   
 
         
Copyright © Piero Di Siena.net 2011 | best view 800x600 | webmaster | Aggiungi il sito ai tuoi Preferiti | contatt@mi | credits
Melfi l'Unità il manifesto liberazione emergency.it critica marxista